Scrub, peeling o gommage?

0
40

Qual’è il tipo di esfoliazione più indicata per la tua pelle?

Quale la differenza fra peeling, gommage e scrub e quando ricorre a questi diversi tipi di esfoliazione? Una domanda rimanda all’altra e poiché ciascuna necessita di una risposta inizieremo con il fare un pò di chiarezza dal principio.

La nostra pelle ha un ciclo di rigenerazione cellulare di circa 27-28 giorni. Con l’età, però, questo processo tende a rallentare causando l’accumulo delle cellule morte sulla pelle che rimangono in superficie fino a quando le altre cellule nuove le sostituiscono. La durata del viaggio che la cellula compie dagli strati più profondi della pelle dipende però anche da altri fattori. Gli agenti ambientali come i raggi del sole, il vento,  il caldo o il freddo eccessivo,  l’umidità infatti aggrediscono continuamente la nostra pelle stressandola.

 

Eliminare periodicamente le cellule morte dalla pelle di viso e corpo è un passo indispensabile per facilitare il ricambio cellulare favorendo. Abbiamo visto che il ciclo vitale delle cellule epidermiche è di circa 28 giorni, in questo periodo possiamo aiutare la nostra pelle risvegliando la microcircolazione programmando almeno una volta la settimana  una esfoliazione profonda, favorendo così il ricambio cellulare e l liberando la pelle dalle cellule morte, che sono una delle principali cause dell’aspetto opaco e spento.

Lo scrub

E’ un esfoliante di tipo meccanico, a base di microgranuli abrasivi naturali come sali, polveri o gherigli di semi che attraverso un massaggio ripetuto determinano l’esfoliazione meccanica delle cellule morte dello strato corneo. indicato principalmente per le pelli ispessite per levigare le asperità di ginocchia, gomiti, talloni, può essere applicato anche sulla pelle del viso, evitando la zona del contorno occhi, con un leggero massaggio.  In caso di pelli sensibili accertati che non contengano sostanze a cui potresti risultare allergica o  ipersensibile e ripeti il trattamento solo ogni 15 giorni.

Il gommage

E’ sempre un esfoliante di tipo meccanico, è un tipo di esfoliazione più delicata che, grazie ad una base idratante, è quindi adatta anche alle pelli sensibili o con couperose. In questo caso però  il massaggio gommante dovrà comunque essere delicato e breve per non stimolare eccessivamente la micro circolazione.

Il peeling

In questo caso l’esfoliazione è  prodotta dall’azione chimica di alcune sostanze, come gli alfa e beta-idrossiacidi come l’acido glicolico, oppure tramite enzimi che decompongono le cellule morte agendo da cheratolitici eliminando lo strato corneo. A seconda della sostanza usata e del livello di penetrazione che si vuole ottenere possono essere distinti  in leggeri, medi e profondi. Il peeling con i livelli  di concentrazione più alti di agenti esfolianti sono di pertinenza medica. I prodotti con basse percentuali di acido possono essere utilizzate da professionisti del settore estetico. Diverso è il discorso per i prodotti a base enzimatica: gli enzimi dissolvono delicatamente le cellule cutanee superficiali e attivando il rinnovamento cellulare e possono essere utilizzate anche in casa.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here